News20 Giugno 2024 11:23

Semiconduttori, Urso a gruppo contatto Agrate: strategia comune per contrastare dinamiche anti-mercato

“Sono contento di dare il benvenuto non solo ai nostri omologhi del G7, ma anche all’OCSE, alle aziende e ai centri di ricerca, non esito a dire, tra i più importanti al mondo riuniti oggi qui ad Agrate. Ringrazio ovviamente anche STMicroelectronics per la sua generosa ospitalità. Oggi è un giorno importante per noi. Il gruppo di contatto sui semiconduttori si riunisce qui, dentro ad una fabbrica di semiconduttori, in forma allargata con aziende e centri di ricerca per la prima volta. È il prosieguo di un lavoro al quale abbiamo creduto – e crediamo”. Lo ha detto il ministro delle Imprese e del made in Italy Adolfo Urso in occasione della prima riunione, ad Agrate, del gruppo di contatto sui semiconduttori, istituito con la ministeriale G7 Industria, Tecnologia e Digitale di Verona e Trento del marzo scorso.

“Il punto di contatto”, prosegue Urso, “è nato con la Ministeriale Industria dell’14 marzo. Uno dei primi risultati del G7 di quest’anno. Ma il summit dei leader G7 di Borgo Egnazia ha dato un ulteriore slancio alla nostra iniziativa. I nostri leader non solo hanno accolto con favore la creazione del gruppo, ma ci hanno anche affidato la missione di ‘rafforzare il nostro coordinamento nel campo dei semiconduttori’. Questo perché il contesto globale attuale richiede di passare dalla competizione, alla quale siamo abituati in un mondo aperto e libero, alla forte collaborazione, necessaria in un contesto geopolitico sempre più polarizzato. Come oggi. Per questo vi sono grato per il lavoro che state portando avanti”.

“Lavorare assieme per una ricerca industriale più coesa, più rapida, e che copra tutte le opportunità, è il modo migliore per correre e rimanere all’avanguardia degli sviluppi tecnologici. Coordinarsi per sviluppare canali di coordinamento in caso di crisi è il modo migliore per non rivivere quello che abbiamo vissuto durante la pandemia”, aggiunge il ministro.

“E infine elaborare una visione e strategia comune su come contrastare le politiche non di mercato è la chiave per mantenere i nostri settori dei chips attivi, produttivi e che diano lavoro qualificato. Da parte mia, e da parte del Governo grazie per quanto state facendo e vi auguro una sessione produttiva. Attendiamo fiduciosi i vostri risultati alla Ministeriale di ottobre”, conclude Urso.