In Parlamento6 Marzo 2024 11:53

Moda, interrogazione Barabotti (Lega Camera): su iniziative di sostegno a comparto

Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-02110

presentato da

BARABOTTI Andrea

testo di

Martedì 5 marzo 2024, seduta n. 256

  BARABOTTI. — Al Ministro delle imprese e del made in Italy. — Per sapere – premesso che:

il settore della moda rientra tra principali esempi del made in Italy nel mondo; un comparto che conta circa 60.000 imprese e oltre 600.000 addetti;

negli ultimi anni la filiera produttiva del tessile abbigliamento, pelle, cuoio, calzature e occhialeria ha subito forti contraccolpi; la crisi pandemica prima e le tensioni internazionali (dalla guerra in Ucraina alla crisi del Mar Rosso) hanno incrinato un asset fondamentale per l’economia italiana;

sono sempre più frequenti i fermi produttivi e il ricorso agli ammortizzatori sociali evidenziano una tendenza negativa che necessita di interventi immediati e mirati;

dal confronto con le principali associazioni di categoria è emersa la necessità di intervenire con strumenti, così sintetizzabili:

1) moratoria su finanziamenti garantiti ottenuti dalle imprese del settore a partire dal 2020, quali ad esempio i prestiti SACE, sospensione straordinaria su linee di credito in conto corrente, finanziamenti per anticipi su titoli di credito, scadenze di prestiti a breve e rate di prestiti e canoni in scadenza a cui le aziende hanno avuto accesso a seguito della pandemia COVID-19;

2) possibilità di sospensione momentanea dei finanziamenti in genere (non specifici Covid) per le aziende che ne facciano specifica richiesta;

3) estensione straordinaria della possibilità di ricorrere alla cassa integrazione e definizione di ammortizzatori sociali ad hoc per le imprese artigiane e PMI del settore;

4) contributo a copertura totale per un primo modulo espositivo per la partecipazione a manifestazioni in Italia ed all’estero con qualifica di fiera internazionale a favore delle imprese artigiane e PMI del settore moda almeno per tutto l’anno 2024 e per il primo semestre 2025;

si evidenzia quindi la necessità di tempestive misure di carattere economico, nel quadro di un più ampio progetto di politica industriale e rilancio del comparto moda –:

quali iniziative di competenza il Governo abbia strutturato o intenda strutturare a sostegno del comparto della moda, specificando se siano previsti nel breve termine interventi di natura economica e programmatica a tutela dell’intera filiera.
(5-02110)