News11 Gennaio 2024 10:35

Balneari, Tiso (Confeuro): Situazione preoccupante. No proroga concessioni

Stiamo osservando con molta attenzione quanto sta accadendo in merito alla delicata e complessa questione delle concessioni balneari, sulle quali Confeuro esprime in maniera chiara e netta la sua contrarietà a qualsiasi ipotesi di proroga. Il turismo estivo è un settore fondamentale per il nostro paese e funge da volano per la diffusione delle nostre eccellenze enogastronomiche. 

Condividiamo le perplessità espresse dal presidente Mattarella e registriamo che dall’invio del parere motivato da parte della Commissione europea, l’Italia è ormai definitivamente esposta al rischio sanzione da parte dell’UE. 

Alla luce di tutto questo, dunque, l’auspicio della nostra confederazione è che governo nazionale e maggioranza parlamentare non rimangano inermi e intervengano con concretezza e con gli opportuni strumenti normativi al fine di evitare nuove, ulteriori proroghe sulle concessioni balneari, e tutelare l’interesse della collettività.

Dopo l’annosa questione del MES, ulteriori elementi di contrasto con Bruxelles non giovano all’immagine del Paese che con grossi sforzi sta ritrovando la centralità che merita a livello Comunitario”.

Così, in una nota stampa, Andrea Tiso, presidente nazionale Confeuro, la Confederazione degli Agricoltori Europei e del Mondo.